sabato, novembre 29, 2014

venerdì, novembre 28, 2014

La lezione del tassista

L'uomo aveva preso un taxi per andare all'aeroporto. Il tassista guidava correttamente quando all'improvviso un'auto nera sbucò fuori da un parcheggio proprio di fronte a lui. L'autista ebbe la prontezza di frenare di colpo, sbandò ed evitò l'altra macchina solo per un paio di centimetri. Come se non bastasse, l'altro conducente cominciò ad urlargli insulti con­tro, accompagnando le parole con gesti offensivi. Il tassista si limitò a sorridere e salutò con la mano il ragazzo in un modo davvero così amichevole che il passeggero si sorprese e gli chiese come mai lo facesse. Dopo tutto quell'incosciente era stato sul punto di rovinargli la macchi­na e probabilmente anche di mandarli all'ospedale. Fu allora che il tassista impartì al suo cliente una lezione su quello che poi lui definì "la legge del camion della spazzatura". Gli spiegò che molte persone sono come i camion della spazzatura: corrono in giro carichi di ogni genere di immondizia emotiva come rabbia, amarezze, frustrazioni, umiliazioni, delusioni, e così via. Quando questi loro rifiuti si accumulano hanno bisogno di un posto dove scaricarli e a volte li scaricano sugli altri. Se li scaricano su di noi, non dobbiamo prendercela come per un fatto personale. Non dobbiamo reagire altrettanto negativamente. Limitiamoci a sorridere, facciamo un cenno amichevole, auguriamo loro del bene e andiamo avanti. Dato che non troviamo apprezzabile il loro comportamento, non comportiamoci come loro, non prendia­mo la loro spazzatura per spargerla a nostra volta su altre persone, quelle che incontriamo ogni giorno al lavoro, in casa o per strada. Si può concludere che la gente assennata non per­mette che la spazzatura si impadronisca della sua giornata. La vita è troppo breve per svegliar­si al mattino con dei rimorsi che finiscono per avvelenarci la vita e così, come ci viene natu­rale voler bene a chi ci tratta bene, cerchiamo di pregare per quelli che ci trattano male. È difficile? Non dovrebbe esserlo poi così tanto per chi si considera cristiano. Almeno proviamo­ci, quel tassista ci è riuscito.  "La Guardia", mensile del Santuario di Nostra Signora della Guardia, ottobre 2014


giovedì, novembre 27, 2014

Lavoro

Uno dei sintomi di un prossimo collasso nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante, e che concedersi un po' di vacanza sarebbe causa di chissà quali disastri. Se fossi medico prescriverei una vacanza a tutti quei pazienti che considerano importante il loro lavoro. Bertrand Russell, citato da Luigi Ballerini in "I bravi manager cenano a casa"

mercoledì, novembre 26, 2014

martedì, novembre 25, 2014

Centro, destra, sinistra

E siamo così sicuri delle nostre equazioni, che nessuno s'accorge che c'è gente che scrive con la sinistra e mangia con la destra: che in piazza fa il sinistro e in affari si comporta come un destro: che l'egoismo di sinistra è altrettanto lurido di quello di centro, per cui, destra, sinistra e centro possono divenire tre maniere di «fregare» allo stesso modo il Paese, la Giustizia, la Libertà, la Pace?  Primo Mazzolari

sabato, novembre 22, 2014

Progresso

Le cose che una generazione considera un lusso,

la generazione successiva le considera necessarie.

Anthony Crosland

venerdì, novembre 21, 2014

Autocommiserazione

L'autocommiserazione è il male più grande che si possa fare nei propri confronti, è il tratto tipico della personalità infantile, ripiegata su se stessa e impotente di fronte a difficoltà che considera troppo grandi per essere affrontate. La persona resiliente considera invece le opportunità in gioco, cosa può fare con ciò che ha, piuttosto che lamentarsi per ciò che non ha o ha perduto. Giovanni Cucci "La crisi dell'adulto" 

giovedì, novembre 20, 2014

Genitori e figli

Il rispetto che si deve ai genitori ce lo ricordiamo soltanto per pretenderlo dai nostri figli. Alphonse Karr


mercoledì, novembre 19, 2014

Ogni giorno

Se aspetto il momento opportuno per fare qualcosa di veramente grande, quante volte nella vita mi si presenteranno simili occasioni? No, afferro le occasioni che si presentano ogni giorno, per compiere azioni ordinarie in un modo straordinario.  François Xavier Nguyen van Thuan

martedì, novembre 18, 2014

Esperienze

Il valore di una vita non si misura dalla quantità di esperienze fatte, ma dalla qualità della nostra presenza a esse.   Martin Steffens

 

 

lunedì, novembre 17, 2014

giovedì, novembre 13, 2014

Spiritualità

Prima o poi ci si accorge che nella vita le questioni spirituali diventano le uniche veramente importanti. Michel Etcheverry


mercoledì, novembre 12, 2014

Trappola per topi

L'uomo ha inventato la bomba atomica, ma nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi. Albert Einstein

martedì, novembre 11, 2014

Adesso

Il momento immediatamente presente è quasi sempre tollerabile.

Soltanto il rimpianto del passato e l'apprensione del futuro lo rendono insopportabile.

Adattarsi alle circostanze è assai più facile che piegarle alla nostra volontà.  S.Kierkegaard

lunedì, novembre 10, 2014

Responsabilità

Dopo aver costruito la Statua della Libertà sulla costa orientale, sarebbe ora di costruire la Statua della Responsabilità sulla costa occidentale.  Viktor E. Frankl


 

domenica, novembre 09, 2014

Un figlio

Un figlio, signore e signori,
non è come un'ombra cicciona,
non è un mazzolino di fiori,
e neanche un'opera buona.
Un figlio, signori e signore,
non è un campionato sportivo,
non è un più veloce motore,
e neanche un rametto d'olivo.
Un figlio, mia cara famiglia,
è un corpo, una mente, una voce,
è un seme della meraviglia,
un mondo in un guscio di noce.
Un figlio, miei cari parenti,
vi fonda uno stato nel cuore.
Un figlio fa stringere i denti,
ma ha un delizioso sapore.

Roberto Piumini


venerdì, novembre 07, 2014

Uomo

La vera misura di un uomo si vede da come tratta qualcuno da cui non può ricevere assolutamente nulla in cambio. Samuel Johnson

giovedì, novembre 06, 2014

Signore

Nella comunità dei credenti Gesù non ammette nessun ricco (ricco è colui che ha), ma solo signori (signore è colui che dà) come lui. Alberto Maggi "Come leggere il vangelo (e non perdere la fede)"

martedì, novembre 04, 2014

Eroismi

La Chiesa cattolica conta tra i suoi migliaia di persone che hanno consacrato la vita al servizio dei lebbrosi. Varrebbe la pena di cercare a quale fonte si alimenta questo eroismo.  Gandhi

 

 

lunedì, novembre 03, 2014

Disperazione

Il male non lo si commette quasi mai per il gusto di farlo, bensì per disperazione. È quindi importante guardare in faccia la disperazione che si nasconde dietro al male perché se la si trasforma in speranza, il male non serve più.  Anselm Grün "Affrontare e trasformare il male"