mercoledì, maggio 04, 2016

Imparare l'uomo

Ogni uomo è una persona individua e perciò io non posso programmare a priori un certo tipo di rapporto che valga per tutti, ma debbo, per così dire, impararlo ogni volta da capo. Giovanni Paolo II


martedì, maggio 03, 2016

Al termine

Al termine delle strade

non c'è la strada ma il traguardo.

Al termine della scalata

non c'è la scalata ma la sommità.

Al termine della notte

non c'è la notte ma l'aurora.

Al termine dell'inverno

non c'è l'inverno ma la primavera.

Al termine della morte

non c'è la morte ma la vita.

Al termine dell'umanità

non c'è l'uomo ma l'Uomo-Dio.

Al termine dell'avvento

non c'è l'avvento ma il Natale.

"Spiritualità della strada", Joseph Folliet


lunedì, maggio 02, 2016

Il nuovo e il vecchio

 Ciò che contraddistingue le menti veramente originali non è l"essere i primi a vedere qualcosa di nuovo, ma il vedere come nuovo ciò che è vecchio, conosciuto da sempre, visto e trascurato da tutti. Friedrich W. Nietzsche (1844-1900)


 

venerdì, aprile 29, 2016

La lucerna

Accendi tutte le luci,

prepara tutte le fiaccole,

illumina la casa della tua anima.

È notte,

ma l'alba è certa,

vicina.

Potrebbe giungere il tuo Signore

e chiamarti con la voce che hai ascoltato fin da bambina.

Non si spenga la tua lucerna,

alimentala con la lunga pazienza del soffrire.

Donata Doni

 

 

giovedì, aprile 28, 2016

Il crocifisso

È là muto e silenzioso. C'è stato sempre. È il segno del dolore umano, della solitudine della morte. Non conosco altri segni che diano con tanta forza il senso del nostro destino. Il crocifisso fa parte della storia del mondo. Natalia Ginzburg, "Non togliete quel crocifisso!", L' Unità, 1988


mercoledì, aprile 27, 2016

martedì, aprile 26, 2016