sabato, aprile 19, 2014

Amore

Il vero amore non è né fisico né romantico.

Il vero amore è l'accettazione di tutto ciò che è, è stato, sarà e non sarà.
Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto, ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno.           
Kahlil Gibran


venerdì, aprile 18, 2014

Il perdono

Esercitare il perdono esige una buona memoria e una coscienza lucida dell'offesa. Anzi, alcuni suggeriscono di ricordare, anche dettagliatamente, il torto ricevuto per poterci liberare delle ferite che esso può aver provocato. In effetti, se si giunge a perdonare un'offesa ciò significa che il suo ricordo non ci causa più sofferenza ma sarà un ricordo come un altro che contribuirà ad acquistare maggiore saggezza.  http://www.paoline.it/Sussidi-pastorali/TEMPO-DI-QUARESIMA-E-PASQUA/articoloRubrica_arb813.aspx

 

mercoledì, aprile 16, 2014

Pensiero

Perché un pensiero cambi il mondo, bisogna che prima cambi la vita di colui che lo pensa. Albert Camus

martedì, aprile 15, 2014

Dio e Elvis

Che cosa si può dire di una società in cui molta gente è convinta che Dio sia morto e che Elvis sia vivo?  Irv Kupcinet


 

lunedì, aprile 14, 2014

Bambini e poveri

Purtroppo ci siamo così abituati a case senza bambini e a chiese senza poveri, che abbiamo l’impressione di starci bene. I bambini scomodano, i poveri scomodano! Primo Mazzolari


sabato, aprile 12, 2014

Uomini buoni

Un giorno Paolo VI si rivolse al suo amico Giuseppe Prezzolini per avere un consiglio sui modi migliori per entrare in dialogo con i lontani e per rendere credibile la Chiesa ai suoi contemporanei. Lo scrittore toscano gli rispose: “Santità, non c’è che un mezzo. Gli uomini di Chiesa devono essere soprattutto buoni e mirare a uno scopo soltanto: creare degli uomini buoni. Di gente intelligente il mondo è pieno, quel che ci manca è la gente buona. Formarla è il compito della Chiesa: per attirare nuovamente gli uomini al Vangelo, tutto il resto è secondario”.

martedì, aprile 01, 2014

Bontà

Essere buoni è un’avventura più grande e ardita che fare il giro del mondo in una barca a vela. Gilbert Keith Chesterton