sabato, giugno 16, 2018

Straniero

Nell'eliminazione dello straniero si elimina l'estraneità, la stranezza, la possibilità di orizzonti meno scontati, la scoperta della propria dimensione di straniero a sé stesso. Mauro Armanino


venerdì, giugno 15, 2018

Ma che cosa fanno qui?

Ci sono troppe sofferenze, sorde ma tragiche, su questi volti così stanchi. Quante volte si sente dire: «Ma che cosa fanno qui? Perché non rientrano nei loro paesi?». Ecco un punto sul quale possiamo e dobbiamo darci da fare, in ogni occasione, per cambiare il modo di pensare e di parlare attorno a noi. Abbé Pierre


giovedì, giugno 14, 2018

Incubazione fascista

 So benissimo che la storia non si ripete mai nelle medesime maniere, però si possono dare circostanze simili o similari che poi finiscono con l'avere esiti comparabili o perlomeno in qualche modo accostabili. E questo mi sembra il momento di dire che c'è una incubazione fascista. Non dico che il futuro si presenterà negli stessi termini, ma dico che chi ha vissuto ancora molto giovane la prima esperienza di questa grande farsa e di questo inganno alla coscienza del popolo trova oggi in certi settori della nostra società equivalenze impressionanti.

 


mercoledì, giugno 13, 2018

lunedì, giugno 11, 2018

La moglie del poeta

La moglie del poeta

è condannata a leggere o ascoltare

i versi del poeta che fumano

appena estratti dall'anima.

La moglie del poeta

è condannata al poeta, a quel tipo

che mai sa dove

si trova il rubinetto del gas e finge

di domandare per sapere

quando in realtà gli importa solo di domandare

ciò che non ha risposta.

Juan Gelman, "Nel rovescio del mondo" (Interlinea 2003)

 

venerdì, giugno 08, 2018

Famiglia

Non è che ci fossero litigi; questo proprio non c'era, semplicemente non c'era unità, non c'era nulla che unisse dall'interno; non c'era una famiglia ma un gruppo di persone, ed era come se ciascuno facesse per conto suo. Pavel Florenskij - scienziato, filosofo, teologo e prete ortodosso russo fucilato l'8 dicembre 1937 – parlando della propria famiglia d' origine. 


giovedì, giugno 07, 2018

Educare all'obbedienza

Essere genitori vi costituisce guida, faro di orientamento, capacità di decisione, capacità di rischiare, capacità di scegliere, di segnare il passo, di guidare nella realtà. Noi siamo lontani mille miglia dall'essere solo servizio ai figli. Ci si dimentica, dentro la famiglia, di educare all'obbedienza. L'atteggiamento di servizio al figlio non struttura l'obbedienza del figlio. Ci si dimentica di chiedere l'obbedienza. Vittoria Maioli Sanese