martedì, dicembre 19, 2006

Serenità

Serenità è quella di chi,
pur soffrendo delle cose che mancano,
non smette di godere delle cose che ha.
(F. Chini)

lunedì, dicembre 18, 2006

Serenità

Serenità è quella di chi, pur soffrendo delle cose che mancano, non smette di godere delle cose che ha.   (F. Chini)

venerdì, dicembre 15, 2006

Cappa di piombo

Semplificare la nostra esistenza. Sopprimere tutto ciò che non è essenziale. Mobili, libri, carte, vestiti, riserve d'ogni genere, possono pian piano, senza che ce ne rendiamo conto, diventare attorno a noi una cappa di piombo che paralizza il nostro agire. ( Roger Schutz)

L'umanità ha bisogno di te

Se la nota dicesse:

non è una nota che fa la musica
...non ci sarebbero le sinfonie.
Se la parola dicesse:

non è una parola che può fare una pagina
...non ci sarebbero libri.
Se la pietra dicesse:

non è una pietra che può alzare un muro
...non ci sarebbero case.
Se la goccia d'acqua dicesse:

non è una goccia d'acqua che può fare un fiume
...non ci sarebbe l'oceano.
Se il chicco di grano dicesse:

non è un chicco di grano che può seminare un campo
...non ci sarebbe la messe.
Se l'uomo dicesse:

non è un gesto d'amore che può salvare l'umanità
...non ci sarebbero mai né giustizia, né dignità,
né felicità sulla terra degli uomini.
Come la sinfonia ha bisogno di ogni nota
Come il libro ha bisogno di ogni parola
Come la casa ha bisogno di ogni pietra
Come l'oceano ha bisogno di ogni goccia d'acqua
Come la messe ha bisogno di ogni chicco
l'umanità intera ha bisogno di te,
qui dove sei, unico, e perciò insostituibile.

(Michel Quoist)
 

giovedì, dicembre 14, 2006

Amare

"Non si può amare a distanza, restando fuori dalla mischia, senza sporcarsi le mani, ma soprattutto non si può amare senza condividere"   (Don Luigi Di Liegro)

 

lunedì, dicembre 11, 2006

venerdì, dicembre 08, 2006

È difficile credere?

Nel Duemila è difficile credere? Sì! È difficile. Non è il caso di nasconderlo. È difficile, ma con l'aiuto della Grazia è possibile. […] Quando sognate la felicità, in realtà, è Gesù che cercate; è Lui che vi aspetta quando niente vi soddisfa di quello che trovate; è Lui la bellezza che tanto vi attrae; è Lui che vi provoca con quella sete di radicalità che non vi permette di adattarvi al compromesso; è Lui che vi spinge a deporre le maschere che rendono falsa la vita. […] Si, cari amici, Cristo ci ama e ci ama sempre! Ci ama anche quando lo deludiamo, non chiude mai le braccia della sua misericordia.

Giovanni Paolo II (Tor Vergata, agosto 2000, XV Giornata Mondiale della Gioventù.)

giovedì, dicembre 07, 2006

Secondo la Sua volontà

Non so se sopravviverò fino a domani, se oggi o domani vivranno o moriranno prima di me tutti coloro che io amo e coloro che mi amano; non so se sarò sano o malato, se sarò sazio o affamato, se sarò stimato o disprezzato dalla gente. So soltanto una cosa: che tutto ciò che mi accadrà e che accadrà a tutti coloro che io amo, sarà secondo la volontà di Colui che vive in tutto ciò che ci circonda e nella mia anima.
E tutto ciò che accade secondo la Sua volontà è bene.
(L. Tolstoj)

mercoledì, dicembre 06, 2006

I due Gesù

Una volta ogni cento anni Gesù di Nazareth incontra il Gesù dei Cristiani in un giardino tra le colline del Libano. E si parlano a  lungo, e ogni volta Gesù di Nazareth si allontana dicendo all'altro Gesù: " Amico mio, temo che  non andremo mai  d'accordo, noi, mai d'accordo"       Gibran

martedì, dicembre 05, 2006

Diritti e doveri

La vera fonte dei diritti sono i doveri. Se noi eliminiamo i nostri doveri è inutile che cerchiamo i nostri diritti, che si dissolveranno come il fumo.   (Mahatma Ghandi)

lunedì, dicembre 04, 2006

Dall'alto in basso

Ho imparato che un uomo ha il diritto di guardarne un altro dall'alto in basso solamente quando deve aiutarlo ad alzarsi.
(G.G. Marquez)

venerdì, dicembre 01, 2006

Shylock

Non ha occhi un giudeo?
Un giudeo non ha mani, organi, membra, sensi, affetti, passioni, non s'alimenta dello stesso cibo, non si ferisce con le stesse armi, non è soggetto agli stessi malanni, curato con le stesse medicine, estate e inverno non son caldi e freddi per un giudeo come per un cristiano? Se ci pungete, non facciamo sangue? Non moriamo se voi ci avvelenate? Dunque, se ci offendete e maltrattate, non dovremmo pensare a vendicarci? Se siamo uguali a voi per tutto il resto, vogliamo assomigliarvi pure in questo! Se un cristiano è oltraggiato da un ebreo, qual è la sua virtù di tolleranza?
L'immediata vendetta! Onde un ebreo, nel sentirsi oltraggiato da un cristiano, come può dimostrarsi tollerante se non, sul suo esempio, vendicandosi? Io non faccio che mettere a profitto la villania che m'insegnate voi; e sarà ben difficile per me rimanere al disotto dei maestri.

 

Shylock (ricco ebreo) ne "Il mercante di Venezia" di William Shakespeare (1564 – 1616)